Polizia a Patong e spiagge

La Polizia a Patong cerca di far rispettare le nuove regole

-La Polizia a Patong cerca di fare rispettare le nuove regole che definiscono l’uso di ombrelloni e lettini in spiaggia, ma le contraddizioni che si sono create dopo l’approvazione e la creazione delle aree apposite per dare questi servizi, le rendono arduo il compito.
Ieri mattina infatti, la confusione ha regnato sovrana alla stazione di Polizia a Patong Beach, dove si sono ritrovati un gruppo di turisti a reclamare le loro attrezzature che erano state confiscate la sera precedente, dagli stessi ufficiali di Polizia a Patong Beach.
Il tenente colonnello Sutthichai Tianpho della Polizia a Patong, ha confermato al “Phuket Gazette” che sono circa una quindicina i turisti che si sono recati a reclamare le loro attrezzature da spiaggia.
L’ufficiale di Polizia a Patong, ha dichiarato che: “La Polizia a Patong, ha sequestrato gli ombrelloni e le sedie a sdraio, perché pensavano appartenessero ai venditori sulla spiaggia”.
“Gli ufficiali hanno scoperto, alle 19:00 di ieri sera, un blocco di attrezzatura da spiaggia che era nascosta sulla spiaggia,” ha spiegato alla stampa il Vice Sovrintendente della Polizia a Patong Akanit Danpitaksat.
“Gli agenti hanno così sequestrato gli ombrelloni, le sedie a sdraio e tutto l’altro materiale lasciato sulla spiaggia, perché pensavano che il materiale appartenesse ai venditori, che non sono autorizzati a lasciare il loro materiale sulla spiaggia di notte” ha detto il Col Akanit .
“Molti degli oggetti sono stati raggruppati insieme e alcune delle sedie erano anche incatenate, una dimostrazione per noi, che quel materiale apparteneva a qualcuno che non fosse un turista.”
Gli stranieri che sono arrivati alla stazione di polizia a Patong questa mattina, hanno dichiarato di aver comprato la propria attrezzatura da spiaggia e che avevano pagato i fornitori con 20 baht a testa perché si prendessero cura dei loro beni durante la notte.
“Ma quando sono tornati questa mattina, i loro averi erano spariti e così sono venuti alla stazione di polizia a Patong per chiedere cosa fosse successo”, ha continuato l’ufficiale di Polizia.
Il Col Sutthichai ha evidenziato che gli elementi identificati dai turisti come di loro proprietà, sono già stati restituiti ai legittimi proprietari.
“Nonostante tutto, non abbiamo multato i turisti per questo, ma stiamo mantenendo da vicino la vigilanza sulla gestione degli ombrelloni in spiaggia ed eventuali ombrelloni sospetti verranno sequestrati”.
Il nuovo sistema di zone speciali della spiaggia da assegnare per i fornitori, è già diventato problematico e caotico, ha affermato il Col Sutthichai.
“Potete venite a verificare personalmente. La gente del posto non segue le regole,” ha detto.
“Non sembrano mai averne abbastanza ed è per questo motivo che il problema non potrà mai essere risolto.”
Il sindaco di Patong, Chalermluck Kebsup ha oggi ribadito le preoccupazioni che ha espresso anche la scorsa settimana.
“Il 10 per cento della superficie totale dedicata alla spiaggia ombrellone e agli operatori di noleggio, come stabilito dalle autorità un mese fa, non era abbastanza”.
“La spiaggia è diventato molto disordinata perché la zona di ombrelloni al 10 per cento non funziona bene in quanto anche i turisti sono autorizzati a portare i loro ombrelloni personali e a metterli al di fuori delle zone speciali”
“Ora, è possibile per questo vedere ombrelloni ovunque. I turisti possono noleggiare o acquistare i propri ombrelli da qualsiasi luogo, non solo da noi, il che significa che vi è un numero quasi illimitato di ombrelloni ora permessi sulla spiaggia.”
Il Sindaco, Ms Chalermluck ha promesso di sollevare la questione con il governatore di Phuket Nisit Jansomwong il più presto possibile.
“Spiegherò al governatore cosa sta realmente accadendo sulla spiaggia dopo la nuova politica decisa dalle autorità”, ha detto.
“Prima troviamo una buona soluzione a questo, meglio sarà per tutti noi”.
“Personalmente, mi piacerebbe vedere applicare rigorosamente la legge che delimita in modo chiaro la zona dedicata agli ombrelloni, in modo che la Polizia a Patong possa controllare agevolmente la situazione e mantenere i venditori in ordine,” ha concluso il Sindaco.
Nel frattempo la Polizia a Patong continua il suo lavoro e cinque fornitori di attrezzatura da spiaggia locali, che avevano lasciato i loro articoli da affittare sulla sabbia la notte scorsa, sono stati multati 1.000 Bath ciascuno, ha confermato il Col Akanit.

English version here

Show Comments

Comments are closed.