Loi Krathong in Thailandia

Al via le celebrazioni del Loi Krathong

Il Loi Krathong si svolge la sera della luna piena del 12 ° mese del calendario lunare tradizionale thailandese. Nel calendario occidentale questo di solito cade nel mese di novembre. Quest’anno il Loi Krathong si festeggia il 7 di novembre.
Secondo il dizionario, loi (ลอย) significa “galleggiare”, mentre Krathong (กระทง) ha vari significati, come ad esempio “decorazione galleggiante” “fluttuante corona”, “barca galleggiante”.
I Krathong tradizionali sono costituiti da una porzione del tronco di un albero di banane ma i Krathong moderni sono più spesso fatti di pane o polistirolo. Un Krathong di pane si disintegrerà dopo pochi giorni e può essere mangiato dai pesci e anche le parti interne composte dal gambo e dalle foglie del banano, sono biodegradabili. I Krathong di polistirolo invece, sono a volte vietati, in quanto inquinano i fiumi e possono richiedere anni per decomporsi. Un Krathong è generalmente decorato con foglie di banano finemente piegate, bastoncini d’incenso e una candela. A volte, anche una piccola moneta è talvolta inclusa nel Krathong come offerta agli spiriti del fiume.
Nella notte di luna piena, i thailandesi rilasciano il loro Krathong su un fiume, un canale o un laghetto, esprimendo un desiderio. Il Loy Krathong rappresenta un evento importante anche per le giovani coppie, che durante questo giorno hanno l’occasione di esprimere un desiderio per il loro rapporto.
Si pensa che il loro amore durerà per tutta la vita, se i loro Krathong viaggeranno in coppia.
Gli uffici governativi, le principali aziende e altre organizzazioni, lanciano grandi Krathong decorati. Ci sono anche concorsi per premiare il miglior Krathong, una consuetudine diventata comune negli ultimi anni assieme ai fuochi d’artificio.
Secondo la tradizione, la candela venera il Buddha con la sua luce, mentre la parte galleggiante del Krathong simboleggia il lasciare portare via dalla corrente del fiume, tutte le proprie emozioni negative come l’odio, la rabbia e i sentimenti impuri.
Alcune popolazioni, a volte, si tagliano le unghie o i capelli e li posizionano sul Krathong per allargare il concetto di rigenerazione e di liberazione dal passato.
Molti Thai utilizzano il Krathong per ringraziare la dea delle acque, Phra Mae Khongkha ( พระ แม่ คงคา).
Questa festa si svolge anche in Malesia che festeggia il Loi Krathong allo stesso modo della Thailandia, soprattutto nella zona di Tumpat e anche in Laos, dove la tradizione di Yi Peng è stato adottata da alcune parti del Laos già nel corso del 16 ° secolo. Il Loi Krathong coincide con la festa Lanna del nord della Thailandia, specialmente a Chang Mai dove migliaia di lanterne di carta vengono rilasciate a coprire il cielo in uno spettacolo indimenticabile.
Sciami di lanterne del cielo (โคมลอย letteralmente: “lanterne galleggianti”), vengono lanciati in aria e questa moltitudine di lanterne possono creare anche problemi per il traffico aereo.
La Thai Airways International ha infatti adeguato il suo programma di volo e ha temporaneamente sospeso alcuni voli a nord della Thailandia durante il periodo del Loi Krathong Festival dal Mercoledì al Venerdì (5-07 Novembre) come riportato dagli organi di informazione.
Durante il festival, la gente ama anche decorare le loro case, i giardini ed i templi con lanterne di carta che assumono forme diverse, lanterne che sono ormai una caratteristica di Chang Mai.
E’ proprio nella bellissima città turistica del nord del Paese, l’antica capitale del primo regno di Lanna, dove si possono ammirare le più elaborate creazioni di questa arte. Per coloro che hanno la fortuna di soggiornare in Thailandia in questo periodo, lo spettacolo è assicurato.

Show Comments

Comments are closed.